Intervista responsabile ALD

Ibrida o elettrica

 

Una volta le auto ibride ed elettriche erano una novità e in giro se ne vedevano poche. Oggi l’offerta è vastissima e ce ne sono diversi tipi: quale scegliere?

 

Se anche tu, come me, sei un fan delle auto green, questo è decisamente il tuo momento. Qualche anno fa, infatti, guidare un’auto ibrida o elettrica era una scelta eccentrica e piena di difficoltà. Oggi, invece, le opzioni sul mercato sono moltissime, belle e pratiche, e non devi per forza comprare una Tesla per fare del bene al pianeta.

Ok, ma allora quale scegli? Qui le cose si fanno più complicate. Proprio perché l’offerta è così ampia, devi avere la certezza di scegliere un’auto adatta al tuo budget e alle tue abitudini. Non solo puoi scegliere tra ibrida ed elettrica: ci sono anche diversi tipi di auto ibrida. Vediamoli un po’.

 

 

Se hai un budget ridotto: Mild Hybrid (MHEV)

 

Se hai scelto di contenere la spesa, puoi orientarti su una Mild Hybrid, che è considerata un po’ la entry level del mercato. La MHEV ha un normale motore a combustione e un motorino elettrico (con batteria da 12V o 48V). Questo motorino sostituisce il motorino di avviamento, quindi “aiuta” il veicolo in fase di accelerazione, e si ricarica accumulando energia durante la frenata. L’impatto sui consumi è evidente: ti fa risparmiare fino al 12% sul carburante (e riduce le emissioni della stessa entità).

C’è da dire che la MHEV non può viaggiare solo con alimentazione elettrica e non può essere ricaricata da una presa esterna.

È, essenzialmente, un’auto a carburante che consuma meno e che inquina meno.

 

 

Se hai un budget più alto: Plug-In Hybrid (PHEV)

 

Le Plug-In Hybrid sono diverse dalle Mild perché combinano il motore a combustione e quello elettrico, che lavorano in sintonia. Questo vuol dire che la batteria è ovviamente più capiente.

La differenza principale, però (che dà anche in nome alla categoria) è che se scegli una PHEV puoi ricaricarla direttamente con la spina di casa, risparmiando molto sui consumi e riducendo le emissioni. Anche perché una PHEV può viaggiare anche in modalità solo elettrica per una certa distanza (di solito tra i 40 e i 130 km). Questo vuol dire che se di giorno fai poca strada puoi anche usare solo l’elettrico e abbattere del tutto le spese di rifornimento.

Insomma, ti costa di più al momento dell’acquisto ma poi risparmi di più sulle spese vive.

Un discorso a parte devo farlo sull’esperienza di guida: se la MHEV si guida come un’auto a carburante, la PHEV sfrutta i due motori per darti una propulsione incredibile, sviluppando anche 300 CV. Considera poi che molte PHEV offrono diverse modalità di guida: alcune ti permettono persino di avere la trazione integrale sfruttando entrambi i motori.

 

Se hai il garage: Full Electric (BEV)

 

Lo so, l’elettrica è il sogno proibito. Bella, silenziosa, scattante. Ma se ti si scarica?

La buona notizia è che le auto elettriche hanno sempre più autonomia (determinata dalle dimensioni della batteria): alcune arrivano anche a 600 km. La maggior parte delle persone percorre meno di 100 km al giorno, quindi vuol dire avere autonomia per una settimana.

Ma puoi anche progettare un viaggio lungo: oggi le nuove infrastrutture permettono la ricarica rapida in 20 minuti. Vuol dire che se pianifichi bene le soste, puoi percorrere tratte che superano tranquillamente l’autonomia della macchina.

Però va anche detto che un’auto elettrica, non avendo un motore a combustione, si carica solo con la presa esterna. Certo, puoi caricarla a una palina pubblica (se la trovi), ma oggi come oggi ti consiglio di comprarne una solo se hai un garage o un posto auto privato dove poterla ricaricare la notte (puoi montare un wallbox dedicato a questo scopo).

Se risolvi questo punto, l’elettrica ti darà grandi soddisfazioni, sia per l’esperienza di guida (è davvero reattiva) sia perché fare il pieno ti costerà pochissimo rispetto a un motore classico. E poi, ha zero emissioni. Certo, costa un po’ di più.

 

 

Tanto per complicarti la vita: la compri o la noleggi?

 

Non pensare però che sia solo una questione di budget. Questo è certamente vero se la compri. Oggi, però, hai anche l’opzione di noleggiare la tua auto green a lungo termine. Senza dover anticipare grandi cifre, ti troverai subito a risparmiare sui consumi. Insomma, potresti scoprire di poterti permettere un’ibrida o un’elettrica che avevi escluso di acquistare.

Ogni giorno ci sono nuove offerte di noleggio a lungo termine per chi vuole guidare green. Se vuoi cercarne insieme una adatta a te, contattami.

Hai una domanda in particolare?

Siamo a tua disposizione per risolvere ogni tuo dubbio

YouGo Offerta
Dati del veicolo
Qui trovi indicazioni sul modello, sulla cilindrata sul tipo di alimentazione e sui cavalli del veicolo.
Tipo di formula
Controlla qui se si tratta di un'offerta di noleggio a lungo termine (da 2 a 5 anni), medio termine (da 1 a 24 mesi) o a breve termine (massimo 1 mese).
Il consiglio della Guida
Qui trovi i suggerimenti delle nostre Guide: ti segnaleranno i punti forti di questo veicolo.
Garanzia di affidabilità
Qui puoi vedere il partner con cui abbiamo realizzato l'offerta. Tutti i nostri partner sono fidati e selezionati.
Dettagli trasparenti
Qui trovi tutti i dettagli che incidono sul prezzo: quanti km sono inclusi, quanto dura il noleggio, qual è l'anticipo. Potrai comunque modificarli in base alle tue esigenze con l'aiuto della tua Guida YouGo.
Informazioni utili
Segui le icone per scoprire di più sull'offerta. L'orologio ti mostra la data di scadenza; la chiave ti segnala se la vettura è in pronta consegna; la "i" ti indica altre informazioni utili. Infine, cliccando sul cuore aggiungi l’offerta ai tuoi preferiti.